CERCA

Linee Guida SellPlus

aggiornate al 01.10.2015


PREMESSA

Il presente documento ha una funzione meramente esplicativa, non vincola il lettore in alcun modo, e lo rimanda ai dovuti approfondimenti con il proprio consulente tributario/commercialista di fiducia affinché ne analizzi la portata anche e soprattutto alla luce delle vicende personali e del profilo fiscale del singolo interessato.


DISCLAIMER

Le presenti linee guida sono state elaborate nel mese di marzo, anno 2015, dalla società Twinba S.r.l., di poi TWINBA, che gestisce la piattaforma SellPlus, di cui ne è anche proprietaria. La stessa TWINBA non si assume nessuna responsabilità in merito ad eventuali aggiornamenti legislativi che intervengano nella normativa al momento applicabile al caso di specie.

***

GLI ATTORI DELLA PIATTAFORMA SELLPLUS

È prevista, all’interno della piattaforma, l’interazione di quattro tipologie di attori:

User: utente che acquista beni/servizi da TWINBA, venduti alla medesima dagli Store Owner, il tutto tramite la piattaforma Sellplus. Promuove la piattaforma SellPlus, e i beni/servizi presenti nella piattaforma.


Seller: utente che promuove in modo professionale la piattaforma SellPlus e i beni/servizi presenti nella piattaforma, potendo anche godere di eventuali percentuali di guadagno a lui dedicate. Può anche acquistare beni/servizi da TWINBA venduti dagli Store Owner tramite la piattaforma Sellplus alla TWINBA.


Support Manager: utente che offre consulenza e supporto in modo professionale a tutti Store Owner e a tutti gli utenti da lui presentati. Il Support Manager ingloba in sé anche tutte le caratteristiche del Seller.


Store Owner: utente che vende a TWINBA i propri prodotti/servizi che la stessa TWINBA andrà a rivendere sulla piattaforma SellPlus.


Ciascun soggetto identificatosi inizialmente come User potrà, in qualsiasi momento, tramite la funzione “Upgrade”, divenire Seller e/o Store Owner.


ASPETTI GESTIONALI

Specifiche degli Attori:

a) TWINBA tramite la piattaforma SellPlus:

  • gestisce i rapporti contrattuali con i vari attori;
  • corrisponde provvigioni per gli acquisti e la promozione dei prodotti/servizi nella piattaforma;
  • corrisponde provvigioni per la promozione della piattaforma;
  • rivende i prodotti/servizi agli utenti, acquirenti finali, venduti alla stessa dagli Store Owner.

b) User

  • acquista beni/servizi da TWINBA venduti alla medesima dagli Store Owner tramite la piattaforma SellPlus;
  • può pubblicizzare prodotti e/o servizi della TWINBA venduti alla stessa dagli Store Owner tramite la piattaforma SellPlus; può effettuare la promozione sui social network tramite il tasto condividi;
  • promuove prodotti/servizi presenti in piattaforma anche mediante l'utilizzo dell'APP mobile SellPlus disponibile per Android e iOs, che gli consente di interagire in tempo reale con la piattaforma tramite il proprio Smartphone e/o Tablet. Può utilizzare le molteplici funzionalità dell’app, fare acquisti, e partecipare al sistema guadagno SellPlus. Decidere quale strategia promozionale utilizzare, potendo selezionare dalla sua lista contatti ogni singola persona, comunicandole prodotti/servizi ad hoc;
  • sceglie il nome della propria pagina SellPlus, es: www.sellplus.it/nomescelto;
  • ha a disposizione la pagina SellPlus (Sell+), collegata alla propria pagina profilo, dove può inserire i prodotti in evidenza, mediante la funzione “Aggiungi alla Tua Pagina SellPlus - Sell+” presente in ogni scheda prodotto della piattaforma;
  • ha a disposizione una lista dei desideri (WishPlus) personale, collegata alla pagina profilo, dove può inserire i prodotti in evidenza, mediante la funzione “WishIT” presente in ogni scheda-prodotto della piattaforma;
  • ha a disposizione le funzioni Followers e Following che gli permettono di seguire e/o essere seguito dagli altri User, Seller, Store Owner, e ricevere le notifiche dei loro aggiornamenti;
  • può presentare nuovi User alla piattaforma;
  • ha diritto a provvigioni per gli acquisti che effettua nella piattaforma;
  • ha diritto a provvigioni per la promozione di Prodotti/Servizi presenti in piattaforma;
  • riceve il 20% sulle fee mensili pagate a TWINBA da Seller/Store Owner da lui direttamente presentati;
  • riceve il 20% sulle fee mensili pagate a TWINBA dai Seller/Store Owner presenti nella sua seconda generazione;
  • riceve tutte le provvigioni nel suo personale eWallet SellPlus interno alla piattaforma. L’eWallet potrà essere ricaricato tramite il POS Virtuale e utilizzato per effettuare acquisti nella piattaforma;
  • raggiunta la soglia minima di € 50,00, può richiedere il pagamento delle provvigioni tramite bonifico bancario;
  • ha diritto ad un Bonus di € 30,00 ogni n. 5 Store Owner direttamente presentanti alla piattaforma, anche se non contestualmente. Il Bonus è visibile nell’eWallet ed è utilizzabile unicamente per effettuare acquisti nella piattaforma.

c) Seller

User che ha fatto l'upgrade a Seller.

Integra tutte le medesime specifiche dello User, e in aggiunta ha le seguenti funzionalità:

  • può collegare la sua pagina SellPlus a una pagina fan di Facebook;
  • può scegliere quali categorie merceologiche rendere visibili nella propria pagina SellPlus (Sell+);
  • può scegliere quali Store Owner rendere visibili nella propria pagina SellPlus (Sell+);
  • può essere selezionato direttamente dagli Store Owner, (fornitori SellPlus), essendo presente nell’elenco di tutti i “Seller” da loro visualizzato, e ricevere una percentuali di guadagno a lui dedicate.

d) Store Owner

User e/o Seller che ha fatto l'upgrade a Store Owner.

Ingloba in sé tutte le caratteristiche enunciate per le figure dello User e del Seller, con l’aggiunta delle seguenti funzionalità:

  • crea e personalizza la grafica, (logo e header banner), della propria pagina SellPlus;
  • può inserire direttamente sulla piattaforma SellPlus infiniti prodotti/servizi da vendere a TWINBA;
  • può scegliere in quale categoria inserire i propri prodotti/servizi;
  • indica nella scheda del prodotto/servizio la quantità disponibile;
  • può personalizzare il prodotto inserendo taglia e colore;
  • può inserire una descrizione testuale e immagini descrittive per ogni prodotto/servizio;
  • in ogni pagina prodotto/servizio è presente l’area “Commenti”;
  • può importare ed esportare i suoi articoli presenti nella propria pagina tramite file csv;
  • può collegare la propria pagina SellPlus al proprio account Google Analytics;
  • lo Store Owner è presente nella pagina elenco di tutti gli store SellPlus;
  • crea provvigioni sotto forma di sconti incondizionati verso la TWINBA srl; tali sconti costituiscono le provvigioni da riconoscersi agli Utenti della piattaforma SellPlus secondo quanto sopra descritto.

Lo Store Owner avrà la possibilità di personalizzare il valore percentuale degli sconti - provvigioni, impostati di default su:

  • a) 1% all’Utente che effettua l’acquisto;
  • b) 1% all’Utente che ha promosso la vendita;
  • può consultare l’elenco completo di tutti i Seller di SellPlus, indicando alla TWINBA il/i Seller scelto/i per la promozione dei propri prodotti/servizi presenti nella piattaforma;
  • ha la possibilità di comunicare alla TWINBA le percentuali delle provvigioni che la stessa dovrà destinare ai Seller scelti;
  • vede l’elenco di tutti i Seller che stanno promuovendo per TWINBA i suoi prodotti/servizi, e può decidere chi mantere attivo o meno per lo svolgimento della detta attività di promozione;
  • ha il report istantaneo di tutte le vendite di prodotti/servizi effettuate a TWINBA, che ha provveduto a rivenderli contemporaneamente agli Utenti della piattaforma;
  • accetta le Condizioni Generali di Vendita pubblicate sul sito SellPlus. Lo Store Owner accetta altresì di accollarsi tutte le responsabilità di garanzia post vendita previste dalla legge, ivi compreso il diritto di recesso, come meglio indicato nelle Condizioni Generali di Vendita. Quanto sopra sarà applicato ai prodotti e servizi da lui venduti a TWINBA e che la stessa ha provveduto a rivendere ai suoi Utenti acquirenti. Il procedimento relativo al “Diritto di Recesso”, da parte del cliente-acquirente, sarà gestito dalla stessa TWINBA che terrà informato lo Store Owner interessato.
  • lo Store Owner sostiene un costo di attivazione iniziale pari a € 60,00 + iva “una tantum”. Per i mesi successivi le Fee per l’affitto dello spazio web concesso saranno calcolate in base agli acquisti effettuati da TWINBA, nel mese precedente, all’interno del suo Store, quindi, solo dopo che lo Store Owner avrà realizzato le vendite. Il quantum da versare a TWINBA ha come riferimento il fatturato mensile definitivo derivante da tutte le transazioni confermate nel mese di riferimento,

ed è determinato come segue:

  • € 0,00 (euro zero/00) in caso di nessun acquisto da parte di Twinba allo store fornitore;
  • € 30,00 (euro trenta/00), oltre i.v.a., per acquisti da parte di TWINBA da € 1,00 (euro uno/00), a € 300,00 (euro trecento/00);
  • € 45,00 (euro quarantacinque/00), oltre i.v.a., per acquisti da parte di TWINBA da € 301,00 (euro trecentouno/00), a € 650,00 (euro seicentocinquanta/00);
  • € 60,00 (euro sessanta/00), oltre i.v.a., per acquisti da parte di TWINBA da € 651,00 (euro seicentocinquantuno/00), a € 1.000,00 (euro mille/00);
  • € 90,00 (euro novanta/00), oltre i.v.a., per acquisti da parte di TWINBA da € 1.001,00 (euro millezerouno/00), a € 2.000,00 (euro duemila/00);
  • € 210,00 (euro duecentodieci/00), oltre i.v.a., per acquisti da parte di TWINBA da € 2.001,00 (euro duemilazerouno/00), a € 5.000,00 (euro cinquemila/00);
  • € 450,00 (euro quattrocentocinquanta/00), oltre i.v.a., per acquisti da parte di TWINBA da € 5.001,00 (euro cinquemilazerouno/00), a € 10.000,00 (euro diecimila/00);
  • € 900,00 (euro novecento/00), oltre i.v.a., per acquisti da parte di TWINBA da € 10.001,00 (euro diecimilazerouno/00), a € 20.000,00 (euro ventimila/00);
  • € 1.500,00 (euro millecinquecento/00), oltre i.v.a., per acquisti da parte di TWINBA da € 20.001,00 (euro ventimilazerouno/00), a € 30.000,00 (euro trentamila/00).
  • € 2.100,00 (euro duemilacento/00), oltre i.v.a., per acquisti da parte di TWINBA da € 30.001,00 (euro trentamilazerouno/00), a € 40.000,00 (euro quarantamila/00).
  • € 2.700,00 (euro duemilasettecento/00), oltre i.v.a., per acquisti da parte di TWINBA da € 40.001,00 (euro quarantamilazerouno/00), a € 50.000,00 (euro cinquantamila/00).
  • € 3.300,00 (euro tremilatrecento/00), oltre i.v.a., per acquisti da parte di TWINBA da € 50.001,00 (euro cinquantamilazerouno/00), a € 60.000,00 (euro sessantamila/00).
  • € 3.900,00 (euro tremilanovecento/00), oltre i.v.a., per acquisti da parte di TWINBA da € 60.001,00 (euro sessantamilazerouno/00), a € 70.000,00 (euro settantamila/00).

DINAMICHE ECONOMICHE E FISCALI

Per TWINBA

Movimenti in ingresso tramite SellPlus:

  • incassi delle fee pagate mensilmente dai Seller e dagli Store Owner;
  • incassi dalle vendite effettuate agli Utenti della piattaforma;
  • rimborsi per provvigioni sulle transazioni per l’utilizzo del POS Virtuale da corrispondere ai vari gateway utilizzati per i pagamenti;
  • rimborsi dei costi anticipati per i bonifici;

Movimenti in uscita tramite SellPlus:

  • trasmissione degli incassi di competenza degli Store Owner;
  • pagamento delle provvigioni spettanti agli Utenti, (al raggiungimento della soglia minima stabilita, ut supra);
  • costi sostenuti in provvigioni sulle transazioni per utilizzo del POS Virtuale da corrispondere ai vari gateway utilizzati per i pagamenti;
  • costi anticipati per i bonifici;

Per gli User

TWINBA verso l’utente User dovrà:

  • erogare direttamente provvigioni sulle fee pagate come attivazione e/o rinnovo dai Seller e degli Store Owner direttamente presentati alla piattaforma;
  • erogare direttamente provvigioni sulle fee pagate come attivazione e/o rinnovo dai Seller e degli Store Owner presenti nella sua seconda generazione;
  • corrispondere provvigioni per gli acquisti conclusi;
  • corrispondere provvigioni per la promozione delle vendite.

L’attività di promozione svolta da un soggetto privo di partita iva può essere ricondotta sotto un profilo civilistico/fiscale a quella del procacciamento d’affari occasionale, secondo le vigenti normative in materia.


Il procacciatore d'affari che effettua la “segnalazione clienti” non ha l’obbligo di promuovere la conclusione di contratti in favore del preponente con continuità e stabilità.


L’utente procacciatore di affari in modo occasionale promuove, in effetti, l’attività commerciale.


Il procacciatore d’affari occasionale, non identificato come soggetto passivo IVA, sarà tenuto ad emettere una semplice ricevuta per prestazione occasionale, conformemente a quanto ex lege previsto.


È possibile inquadrarsi quale Procacciatore d'affari Occasionale, così come previsto dalla normativa, qualora non si realizzi: (i) un compenso totale superiore ai 5.000 euro netti annui e (ii) una attività con durata continuativa nel tempo.


Nel determinare il limite di 5.000 euro si deve considerare la somma di tutti i compensi percepiti dai vari committenti.


Compensi provvigionali percepiti in modo continuativo, e di importi superiori alle soglie determinate ex lege, comportano l’obbligo di identificarsi ai fini IVA, sottostando a tutti gli adempimenti previsti dalla normativa fiscale e civilistica.

Dal punto di vista contrattuale si potrà ricadere nella sfera del contratto di procacciatore d’affari continuativo.

Il procacciatore d’affari agisce direttamente, in piena autonomia, e può svolgere la sua attività senza una derminata zona di riferimento.


Le prestazioni di servizi rese o ricevute dal mandatario senza rappresentanza sono considerate prestazioni di servizi, anche nei rapporti tra mandante e mandatario, (nel caso di specie tra i vari attori della piattaforma) e, dunque, dal punto di vista oggettivo, costituiscono operazioni rilevanti ai fini IVA.


Per effetto di quanto disposto dalle normative in materia si determina, nella sostanza, una base imponibile ai fini IVA:

  • in capo al mandante, pari al corrispettivo di vendita con il soggetto terzo, al lordo del compenso spettante al mandatario, (es.: User o Seller), per l’attività prestata, (es.: il prezzo del bene al lordo della provvigione dello User o del Seller);
  • in capo al mandatario, (es.: User o Seller), pari al compenso spettante per l'attività prestata, (la provvigione dello User o del Seller), calcolato sul prezzo di vendita.

Dunque, sebbene un terzo soggetto si sia interposto nella transazione, sarà il soggetto venditore ad essere tassato per il ricavo ottenuto dalla vendita del bene.


L’importo fatturato dallo User potrà, anche se occasionale, essere assoggettato a ritenuta con un’aliquota del 23% sul 50% del corrispettivo, come previsto dall’art. 25 bis D.P.R. n. 600/73.


Ai fini IRPEF/IRES - Le provvigioni conseguite dallo User in qualità di procacciatore di affari occasionale andranno indicate nei “redditi diversi” nel quadro RL del Modello Unico, mentre quelle conseguite in qualità di Procacciatore d’affari in modo continuato e/o altro soggetto identificato ai fini IVA, sono da indicare come “redditi di impresa” nel quadro RG o RF del Modello Unico.


Ai fini INPS - La figura del procacciatore d’affari occasionale e quella di procacciatore d’affari continuativo si differenziano per un trattamento previdenziale completamente diverso:

  • Per il procacciatore d'affari occasionale è escluso il versamento previdenziale INPS, sia per la gestione commercianti, che per il contributo Inps di cui alla Legge 335/95, (Gestione Separata), per importi inferiori a 5.000 euro. Oltre i 5.000 euro l'anno è previsto l’obbligo di iscrizione alla gestione separata, con contributi a carico del percipiente per 1/3, e a carico del committente per 2/3. N.B. Lo User, in fase di registrazione alla piattaforma, concludendo il contratto, accetta che Twinba Srl gli invierà quanto spettante al lordo di ogni onere previdenziale previsto dalla normativa vigente; spetterà, pertanto, allo User stesso versare in toto quanto dovuto per la gestione separata.
  • Per il procacciatore d’affari continuativo è previsto l’obbligo di contribuzione previdenziale alla gestione commercianti con un versamento “minimale”, indipendentemente dal reddito conseguito.

Spetta allo User, obbligatoriamente, comunicare al committente il superamento o meno del limite di 5.000 Euro di compensi occasionali.


Per i Seller e Support Manager

Anche per la figura del Seller e del Support Manager vale il medesimo discorso affrontato per lo User circa lo svolgimento dell’attività in modo occasionale o continuativo. Il limite dei 5.000 euro, con il quale l’amministrazione finanziaria tende ad identificare l’attività occasionale, appare, in questo caso, più facilmente superabile, in quanto tale tipo di utente dovrebbe realizzare in modo professionale e continuativo l’attività di pubblicizzazione.

Qualora i Seller e/o i Support Manager intendano identificarsi ai fini fiscali, gli stessi dovranno fare riferimento a quanto sopra indicato per gli USER.


Per gli Store Owner

Anche per la figura dello Store Owner vale il medesimo discorso affrontato per lo User circa lo svolgimento dell’attività promozionale in modo occasionale o continuativo. In più, tale utente, vendendo anche i suoi prodotti/servizi a TWINBA:

  • ottiene ricavi per la vendita di prodotti/servizi;
  • sostiene costi per il noleggio degli spazi web in SellPlus tramite fee mensili dipendenti dal fatturato generato dalle vendite realizzate, ut supra esplicato;
  • pratica uno sconto a TWINBA sui suoi prodotti/servizi venduti dalla medesima tramite la piattaforma; tali sconti costituiscono le provvigioni da riconoscersi agli Utenti-acquirenti di SellPlus secondo quanto sopra descritto;
  • pratica uno sconto a TWINBA sui suoi prodotti/servizi venduti dalla medesima tramite la piattaforma; tali sconti costituiscono le provvigioni da riconoscersi agli Utenti-promotori di SellPlus secondo quanto sopra descritto;
  • sostiene costi rimborsando le spese sostenute da TWINBA per i bonifici bancari destinati a se medesimo;
  • sostiene costi rimborsando le spese corrisposte ai vari gateway di pagamento, sostenute da TWINBA per le transazioni e per l’utilizzo del POS Virtuale.

Gli utenti sprovvisti di partita iva potranno essere selezionati da TWINBA, ed inseriti nell’Incubatore d'impresa SellPlus, al fine di consentirgli di iniziare a vendere i propri prodotti e i propri prodotti e servizi digitali.

Gli Store Owner selezionati nell'Incubatore inizieranno ad effettuare le vendite emettendo “Ricevuta per attività occasionale di vendita”.


Ai fini IRPEF/IRES - Le provvigioni conseguite dallo User in qualità di venditore occasionale andranno indicate nei “redditi diversi” nel quadro RL del Modello Unico.


Ai fini INPS – Il venditore occasionale è escluso dal versamento previdenziale INPS, sia per la gestione commercianti, che per il contributo Inps di cui alla Legge 335/95, (Gestione Separata), per importi inferiori a 5.000 euro. Oltre i 5.000 euro l'anno è previsto l’obbligo di iscrizione alla gestione separata, con contributi a carico del percipiente per 1/3, e a carico del committente per 2/3.

N.B. Lo User, il Seller e lo Store Owner in fase di registrazione alla piattaforma, concludendo il contratto, accettano che Twinba Srl gli invierà quanto spettante, al lordo di ogni onere previdenziale previsto dalla normativa vigente; spetterà, pertanto, all'Utente stesso versare in toto quanto dovuto per la gestione separata.


Spetta all’Utente, obbligatoriamente, comunicare al committente il superamento o meno del limite di 5.000 Euro di compensi occasionali. Una volta superato tale limite, TWINBA richiederà allo Store Owner presente nell'Incubatore di attivarsi come impresa, aprendo regolare partita iva. In quel momento, lo stesso dovrà lasciare l'Incubatore, continuando a vendere alla piattaforma in modo professionale.


Gli Store Owner in possesso di partita iva, che prendono in locazione da TWINBA appositi spazi web nella piattaforma SellPlus, si considerano titolari di un’attività commerciale che, almeno negli intenti, si profila “abituale”, ossia destinata a svolgersi con costanza e professionalità.


L’attività svolta in SellPlus dagli Store Owner professionali è quella di Commercio elettronico “indiretto” identificata dal codice Ateco 47.91.10 “Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via Internet”.


Ai fini IRPEF/IRES - I redditi percepiti per la vendita di prodotti al dettaglio sono considerati “redditi di impresa” da indicare nel quadro RG o RF del Modello Unico.


Ai fini INPS - Il Titolare della Ditta o il rappresentante della società che effettua la vendita di prodotti al dettaglio è tenuto ad iscriversi alla gestione INPS artigiani e commercianti.


La normativa fiscale prevede, per i soggetti che svolgono attività commerciale, l’obbligo di rendere pubblico il proprio numero di partita IVA ed altresì di rendere accessibili gli ulteriori dati della propria ditta/società, ed il numero di iscrizione al Registro Imprese.


È necessario, dunque, che chi intenda svolgere l’attività di Store Owner si identifichi ai fini IVA, e che fornisca la seguente documentazione a TWINBA:

  • Modello Attribuzione Partita IVA;
  • Visura Camerale;
  • Documento di riconoscimento del Titolare o del Legale rappresentante.

DOCUMENTI

Per approfondimenti si rimanda alla contrattualistica di riferimento, alle condizioni generali di acquisto e alla Policy sulla Privacy reperibili ai seguenti indirizzi web.

- Termini e Condizioni:

- Condizioni Generali d’acquisto

- Tutela della Privacy

- Politica dei Cookies





Contattaci